Martedì 22 Maggio 2018
Segui lo Studio Legale sui Social Network
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+
Studio Legale Penale Roma

Avvocato penalista Roma - Richiedi una consulenza
SENT. 665 DEL 20.4.2014 ASSOLUZIONE DAL REATO DI CUI ALL'ART. 416 BIS
La 6^ Sez. della Corte di Cassazione, assolve tutti gli imputati dal reato di cui all'art. 416 bis c.p.

In caso di condanna per associazione a delinquere di stampo mafioso ex art. 416 bis, il giudice di merito non può nel corpo della sentenza di condanna per il reato di associazione, improntare una motivazione di contenuto generico assommandolo ad un riassunto della sentenza di primo grado.
I giudici di secondo grado devono indicare gli elementi fattuali su cui è fondata la sussistenza del sodalizio criminoso e lo specifico ruolo ascritto agli imputati, dovendo trattare le singole posizioni in modo non sommario e sbrigativo .
I giudici di appello devono peraltro offrire una risposta ai motivi di appello presentati dalle difese degli imputati, meritando gli stessi una risposta ed una considerazione adeguata nella motivazione.

Sentenza n. 655 del 20.4.2014
STUDIO LEGALE GALLO
UNICA SEDE
via Ercolano, 5 00183 Roma
Tel/Fax +39 06 6878350
Mobile +39 3387512193
contatti@studiolegalegallo.it
© STUDIO LEGALE GALLO
SEO e Web Marketing Mandarino Adv
CONSULENZA ONLINE
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+