Lunedì 23 Luglio 2018
Segui lo Studio Legale sui Social Network
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+
Studio Legale Penale Roma

Avvocato penalista Roma - Richiedi una consulenza
La responsabilità professionale del medico
Per prima cosa dobbiamo dire che ogni medico specializzato o generico così come ogni professionista, è soggetto a responsabilità sia civile che penale.

Il Medico nel caso in cui incorra in responsabilità, e quindi commetta un errore da cui deriva una lesione, dovrà risarcire il paziente o il malato sia nel procedimento civile sia nel procedimento penale eventualmente instaurato dalla parte offesa. Quando un paziente si rivolge al Medico lo fa perché vuole che i suoi problemi di salute vengano risolti e nello specifico fa una sorta di vero e proprio contratto nel quale il paziente dietro corrispettivo, chiede una prestazione al contraente. Nel caso in cui durante un intervento chirurgico il Chirurgo avrà procurato delle lesioni e pertanto ha peggiorato le condizioni del paziente, questi, sul presupposto di quel contratto che si presume non adempiuto correttamente, potrà richiedere civilisticamente il risarcimento dei danni subiti denunciando anche il Medico penalmente per il reato di lesioni colpose. Dal punto di vista civilistico il paziente potrà richiedere il risarcimento dei danni morali, patrimoniali e biologici provocati e, dal punto di vista penalistico potrà chiedere ed ottenere una condanna penale con la quale verra' riconosciuta una provvisionale immediatamente esecutiva a favore della parte offesa.

Nella nostra lunga esperienza di professionisti impegnati nel campo della Responsabilità Medica, abbiamo ottenuto ottimi risultati vincenti contro i Medici che hanno procurato lesioni ai pazienti, anche se il procedimento civile e penale abbisognano di una certa meticolosità ed esperienza in merito alla prova della Responsabilità del Medico. In primo luogo bisogna verificare se l'intervento medico è stato di semplice esecuzione o di enorme difficoltà, in quel caso il tipo di responsabilità cambia ed a seconda dei casi, cambia l'approccio tecnico difensivo nel senso che nel caso di intervento di facile esecuzione (per esempio quello di una appendicite), per ravvisare la Responsabilità del Medico, basterà dimostrare tecnicamente (anche a mezzo di una perizia medico legale di parte), che il medico ha sbagliato per negligenza imprudenza o imperizia, in pratica ha sbagliato nell'esecuzione dell'intervento anche per semplice superficialità, o non mettendoci la giusta accortezza, o semplicemente non essendo capace di effettuare quell'intervento. Nel caso di interventi di particolari difficoltà, si potrà contestare al Medico l'imperizia nello svolgere tale intervento e dovrà essere accertata la sua colpa grave o il dolo.

Per concludere La Responsabilità del Medico o la Responsabilità Professionale Medica, deve essere provata durante il processo e per far questo, il professionista avvocato specializzato nella materia specifica, deve poter far trasparire nel dibattimento sia civile che penale, la chiara responsabilità della errata esecuzione di una cura medica o di un intervento dal quale ne è derivata una situazione peggiorativa per il malato, che a volte non riesce a superare gli errati errori medici. In questi casi i Medici devono essere puniti rigorosamente dopo aver dimostrato la loro grande Responsabilità ed il lavoro del nostro studio, si concentra tutto nell'acquisizioni delle fonti di prova che servono per far condannare il Medico Responsabile contro il povero paziente che nell'atto in cui si concede al medico, dona ad egli tutta la fiducia possibile ma se questa viene meno, il Medico dovrà pagare per i suoi errori in modo esemplare e senza tolleranze eccessive.

Avv. Fabrizio Gallo
Specializzato nella Colpa Professionale Medica nel campo Penale
STUDIO LEGALE GALLO
UNICA SEDE
via Ercolano, 5 00183 Roma
Tel/Fax +39 06 6878350
Mobile +39 3387512193
contatti@studiolegalegallo.it
© STUDIO LEGALE GALLO
SEO e Web Marketing Mandarino Adv
CONSULENZA ONLINE
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+